fbpx

Ciao,

se stai leggendo questo articolo probabilmente sei un imprenditore, un consulente, segui il Blog Bilancio Utile e sai che stiamo vivendo un periodo di pieno Credit Crunch.

Per definizione un periodo duro, di forte inasprimento, calo significativo ed improvviso nella concessione di credito.

Un periodo come dicono gli economisti illuminati non destinato a finire.

Le banche come senti, leggi sui giornali o vedi alla TV, sono in balia delle onde e ricevono ogni giorno ordini di scuderia diversi. Non sanno cosa ne sarà del loro futuro, non hanno più le certezze di un tempo…

Ricordi i tempi in cui si diceva: “Studia e trovati un posto in banca?!”

Anche loro sembrano tempi lontani…

Ma di tutto questo alla fine chi ne sta facendo le spese?

Le PMI imprese, gli imprenditori, i dipendenti che ci lavorano, tutti noi.

Senza Imprese, senza che l’economia REALE funzioni siamo tutti FRITTI.

Le difficoltà delle banche, che non stiamo qui a trattare, vengono trasferite sull’economia reale e le prime a farne le spese sono le nostre imprese. Questo accade per un motivo:

Il nostro e’ un sistema bancocentrico.

Cosa significa?!

Significa che l’unico modo che le piccole e medie imprese hanno e conoscono per avere il credito necessario per smobilizzare le fatture, farsi anticipare quella liquidità che serve per poter lavorare e’ uno solo:

ANDARE IN BANCA.

Non si crede di avere altre opzioni a questa dipendenza e, quando le cose non vanno per il verso giusto come adesso, si crea quel rapporto teso, difficile, che tutti gli imprenditori prima o poi provano con la loro banca, e che spesso sfocia in vere e proprie crisi, ripicche, ricatti.

Chi ci rimette in questi casi?!

Le PMI imprese, gli imprenditori, i dipendenti che ci lavorano, tutti noi.

Vero che ci può rimettere la BANCA ma il passaggio e’ molto più lento e meno sentito e sai perché?!

Perché, pur con tutta la passione che il referente banca con il quale tratti può mettere in campo, resta sempre un dipendente.

E quando un uomo che lavora in banca con un contratto a tempo indeterminato incontra un uomo che cerca di fare impresa, l”uomo che cerca di fare impresa e’ spesso un uomo mort

In questo video per esempio parlo dell’abuso dell’anatocismo che tante società di pseudo consulenza oggi sponsorizzano.

Clicca qui per vederlo….

Ma seriamente pensi che le tue minacce di fare causa ad un dipendente che lavora dalle 8.30 alle 16.45 possano spaventarlo?!

Certo che, se l’azienda fosse veramente sua, sarebbe diverso. Ma se non te lo hanno detto tra 7/8 anni, quando la causa ti avrà forse dato ragione, lui sara’ già in un?altra filiale, in pensione, in un’altra banca, in esodo: non certo a pagare di persona come invece avrai fatto tu?!

Le banche hanno da sempre il coltello dalla parte del manico.

Oggi cercano di trasferire i loro problemi (il credito deteriorato o NPL) lasciando sulla strada le imprese che non sono più profittevoli e caricando di costi i pochi clienti che hanno e che certamente non gradiscono.

Ma c’e’ un rimedio e lo trovi solo leggendo fino alla fine questo articolo….

Vediamo se e’ vero” diceva Clint Eastwood sfidando Ramòn che si faceva avanti imbracciando il suo fucile…. 

La parola banca provoca disagio e lancinanti fitte alla stomaco di qualsiasi imprenditore.

Nessuno AMA lavorare con le banche!!!

le banche sono dei criminali, danno i soldi solo a chi vogliono loro, il gestore che mi segue non capisce nulla….ma dobbiamo comunque tenercele….

sono frasi che chiunque frequenti la PMI italiana ha sentito ed è stufo di sentire.

Peccato che pochi sappiano che il credito erogato a fiumi, fino a ieri in Italia, all’estero se lo sognano.

Prova a chiedere un anticipo fatture, un anticipo contratti in America o in Inghilterra?!

Ti ridono in faccia.

Risata

Ok, altro mondo:la favola che all’estero e’ tutto piu’ facile e bello ci piace sentirla raccontare la sera prima di andare a dormire per poterci così liberare da possibili colpe e dire : “ Sono nato nel Paese sbagliato per fare Impresa “. 

Alla fine tutti i servizi di consulenza sponsorizzati oggi per spostare l’attività all’estero avranno un senso o no?!

Sappiate che non è semplice come dirlo e, soprattutto, le altre pseudo società di consulenza che vendono servizi per spostare la tua attività all’estero, spesso non valutano alcuni piccoli aspetti:

1) Qual e’ il credito Iva che accumulerò su tutti gli investimenti per avviare l’attività?!

2) Quali sono i collegamenti con il resto del mondo ed in particolare durante alcuni periodi dell’anno?!

3) I subfornitori che ho qui in Italia esiteranno all’estero e cosa mi garantiscono?!

4) Se ho un contenzioso e vado in causa chi mi difende e quali probabilità ho di spuntarla?!

>>>> Ma soprattutto, la domanda da fare e’:

“Siamo certi del PERCHè la nostra Impresa NON ha MARGINI IN ITALIA?!”

Molte aziende sbagliano queste previsioni, si muovono per sentito dire e tornano a casa con le ossa più rotte di prima.

 

Di questo ho parlato durante il mio corso FIDUCIA FINANZIARIA che si è tenuto a LODI il 14 e 15 ottobre 2016. 

Leggi qui per saperne di più >>> www.bilancioutile.com/corso

Eppure, ritornando alla facilità con cui le banche erogano credito, nulla viene fatto per sfruttare questo vantaggio.

La banca in Italia viene subita ed ancora affrontata con lo stesso atteggiamento che avevano gli imprenditori negli anni 70.

 Tempi in cui bastava un pranzo a base di pesce ed una stretta di mano per avere garantito l’affidamento o il finanziamento necessario per il proprio investimento, solo perché lo zio del titolare aveva sentito dire che l’impresa concorrente aveva fatto lo stesso.


Nelle mie precedenti esperienze lavorative ho fatto per oltre 13 anni solo questo.

 Gestivo un distretto, facevo riunioni, e vendevo garanzie per favorire l’accesso al credito delle PMI.

 Stavo da lunedì a venerdì tra le banche e le imprese dalle 8.45 alle 18.00.

 Visitavo l’azienda, la banca, le incontravo insieme e raccoglievo poi singolarmente gli sfoghi dell’una e dell’altra.

Sembravo un avvocato divorzista che doveva trovare la quadra per il bene dei figli.

  • L’azienda lamentava i tassi, i tempi, i modi.
  • Il gestore della banca mi diceva, quando rientravamo dall’appuntamento insieme in macchina, che aveva le mani legate perché l’azienda, i suoi numeri e il METODO di lavoro del cliente non gli permettevano di fare diversamente.

 

L’azienda poi il giorno dopo mi richiamava al telefono e mi diceva che:

  • i tassi erano troppo alti,
  •  non si aspettava che la loro banca storica chiedesse ulteriori garanzie,
  •  ora non sapevano che fare ma….

se ci fosse stato ancora il vecchio GESTORE queste cose non sarebbero accadute ed invece IL NUOVO non capisce…manca il feeling di un tempo…

Ero in seria difficoltà perché entrambi avevano ragione.

Scopri come migliorare il rapporto che la tua Impresa ha con la banca: Scarica le risorse gratuite : www.bilancioutile.com


Ho iniziato a pensare ad una possibile soluzione, ho provato timidamente a costruirmi un mio schema negli anni.

 Incontro dopo incontro ho lavorato su questo; suggerivo cosa fare avendo già vissuto le medesime esperienze, vivendo di volta in volta le diverse situazioni. Le ripulivo dagli  errori che non comprendevo arrivando ad un protocollo, un sistema che andava di volta in volta adattato; la bozza c’era ed era testata sulle PMI che di me si fidavano.

Il risultato sembrava funzionare.

Le banche apprezzavano il modo nuovo con cui le aziende rispondevano.

Non si faceva più gara a chi comunicava il meno possibile.

La email del gestore della banca era puntualmente avvisata di quelle che erano le strategie, le variabili e i momenti di difficoltà.

Il tutto giustificato e corredato da documenti in allegato che confermavano la chiarezza e puntualità delle giustificazioni.

La componente qualitativa del rating migliorava e aveva guarda caso effetto domino anche sui numeri.

Questa cosa mi piaceva e nel frattempo, guardandomi in giro, ho trovato un socio che ha creduto in me ed abbiamo insieme aperto una società.


Poi un giorno confrontandoci mi sono accorto che anche lui aveva qualcosa di molto importante da raccontare.

 Aveva aperto delle start up, le aveva fatte crescere, le aveva rivendute per aprirne delle altre: tutto questo usando al minimo i capitali provenienti dalle banche.

Ecco l’idea…

Com’e’ possibile mettere insieme questi risultati, lavorare al meglio con le banche e trovare un’alternativa, qualcuno che alle banche stesse possa fare concorrenza. Inserire il tutto in una formula in modo tale da poter raggiungere il maggior numero di nostri clienti e di persone  interessate?

 

Scoprilo a questo link >>>> www.bilancioutile.com/cosa-e-bilancio-utile/

Inizialmente non ci sentivamo portati, troppo l’impegno, gia’ altri lo facevano e non sapevamo da dove partire ma poi, anche aiutati dalle persone giuste che ci hanno spronato, ci siamo a vicenda convinti che la formula di un corso di 2 giorni potesse essere davvero la più adatta.

Avevamo partecipato ad un corso che in parte trattava il tema e proprio per questo sapevamo di poter dare ma soprattutto FARE molto di più. 

>>>>>>FIDUCIA FINANZIARIA il nome del corso.

La fiducia che le banche devono avere nelle imprese.

La fiducia che le imprese devono avere nelle banche.

La fiducia nella possibilità di fare impresa.

La fiducia che i partecipanti dovranno inizialmente darci… e guai tradirla.

La fiducia come soluzione di molti mali.

 

 

Ma quali differenze poter presentare rispetto agli altri innumerevoli corsi pubblicizzati?

 Com’e’ possibile far si che superato l’entusiasmo del giorno dopo il corso possa restare qualcosa di concreto da poter applicare?

Trasferire il metodo oggi perfezionato, introducendo all’interno della tua PMI, o della PMI che segui se sei un consulente, le giuste deleghe e competenze oggi necessarie per rispondere correttamente a tutte le richieste sempre più pretenziose che le banche fanno è il primo obiettivo concreto di questi 2 giorni.

Significa prendere 13 anni del mio lavoro, errori, sbagli, soluzioni, casi risolti e metterli all’interno di un manuale con alcuni video applicativi.

Perché come dico in questo VIDEO mentre sono in vacanza le banche in vacanza non ci vanno.

A settembre si ripresenteranno alla tua porta con nuove richieste, nuove pretese, nuovi e inaccettabili ricatti.

Un processo destinato a diventare la nostra quotidianità.


Partecipando al corso, mettendo in pratica da subito il metodo che ho chiamato Bilancio Utile, lo stesso metodo che ho introdotto in alcune aziende da me seguite e che saranno spero presenti durante il corso per testimoniarne i risultati, saprai rispondere a tono, conoscerai tutte le dinamiche per rendere il tuo rapporto con la banca MIGLIORE.

PS: Visita questa pagina e scopri la garanzia che NESSUN CORSO ti offre: www.bilancioutile.com/corso

Anche se sembra che io ce l’abbia con le banche non e’ cosi’!!!

 

Le banche di questo investimento se ne accorgeranno subito e saranno ben contente del tuo nuovo atteggiamento:

 

1)Invertirai lo stato della negoziazione avendo loro che ti cercano e non il contrario;

2)La liquidità, il denaro in azienda sarà meglio gestito e controllato;

3)La tua forza contrattuale sarà diversa.

Tutti vorranno lavorare con te e sai perchè?

 ———————–

Non finiro’ mai di dirlo…

Perché un’ azienda che piace alle banche e’ un’ azienda sana.

Questo,che ti piaccia o no, e’ un passaggio obbligato.  

Come fare?!

Lasci i tuoi recapiti per prenotare un posto in prima fila per la prossima edizione >>>> http://bilancioutile.com/contattaci-bilancio-utile/

Nella prima delle 2 giornate ti parlerò di quello che io ho fatto degli ultimi 13 anni.

  • Parlerò del cambiamento che ha subito l’accesso al credito;
  • Parlerò delle nuove tecniche per affrontare correttamente le banche;
  • Parlerò di come come gestire correttamente il rapporto personale con il tuo gestore banca, come usarlo a tuo favore.

Ti spiegherò quali DOCUMENTI preparare e come rispondere alle obiezioni che la banca ti fa.

  • Come preparare l’incontro con la banca (COSA, DEVI ESSERE SINCERO, CHE NESSUNO FA?!)

Ti spiegherò come implementare un sistema, il sistema Bilancio utile, la Certificazione finanziaria della tua impresa.

Stop alle situazioni di stress, alle incomprensioni, al dico non dico per paura di essere dalla banca non capito.

Se poi proprio la banca non la digerisci come istituzione e non credi che questo sia possibile, il secondo giorno il mio socio Antonio ti racconterà della sua esperienza passata in fondi di private equity, crown funding e venture capital.

Fino ad oggi ha fatto anche lui solo questo e il suo CURRICULUM parla chiaro.

Lo trovi cliccando qui 

Scoprirai cosi’ che in Italia esistono fonti di finanziamento alternative al credito bancario ma, per utilizzarle, serve la giusta preparazione, il giusto consulente che ti accompagni, la conoscenza dei principali errori che di solito commette chi s’ improvvisa in queste esperienze alternative e poi dice che non funzionano.

Creare sana concorrenza alle banche che tu ci creda o no sarà ben visto dalle stesse.

Una banca che vede arrivare denaro da altre fonti di finanziamento cosa credi  possa pensare?!

Ma quello allora e’ un buon cliente? Torniamo alla carica con migliori condizioni, tassi, offerte impossibili da rifiutare.

E in questo caso sarai tu a poter decidere. Non male vero?!

PS: E poi, cosa di non poco conto, con investitori istituzionali diversi dalle banche, ti liberi in parte dai problemi che la gestione della centrale rischi comporta e che abbiamo trattato in questo articolo che ti invito a leggere.

LE 9 IMMUTABILI LEGGI PER UNA DILIGENTE CENTRALE RISCHI.

 

Si chiama mercato concorrenziale quello che, se lavori solo con le banche, oggi non hai.

Ma c’e’ qualcosa di molto importante.

Torniamo alle giornate del corso FIDUCIA FINANZIARIA.

Quale posto migliore per incontrare persone che hanno in comune la voglia di crescere, interagire e fare business unite da un unico comune denominatore che e’ il Credito e la Finanza per le PMI?!

Sai in passato quanti appuntamenti ho fatto sforzandomi di incontrare e parlare con persone che non avevano il minimo interesse ad incontrarmi? Migliaia di KM, tempo prezioso e denaro speso per nulla.

Se verrai alla prossima edizione questo errore tu non lo commetterai, non succederà.

Troverai persone interessate al credito, interessate a trovare alternative e soluzioni.

Troverai persone con le quali potrai aprire delle partnership, avrai modo di conoscerle, andare a pranzo con loro, essere nostro ospite a cena e magari decidere che siamo proprio noi le persone con le quali collaborare al tuo sviluppo.

Solo questo aspetto da solo vale il prezzo del corso.

Oltre a questo alla fine dei 2 giorni ti porterei a casa qualcosa di veramente concreto.

Il cofanetto bilancio utile composto da una serie di video, schede operative ed il rispettivo manuale utile a trasferire da subito il metodo Bilancio utile nella tua PMI.

Se non sei ancora convinto e vuoi conoscere nel dettaglio il programma del corso, e scoprire gli ulteriori bonus per chi prenota PRIMA la sua partecipazione compila il FORMAT di contatto dove lasciare i tuoi dati ed essere da noi ricontattato per i chiarimenti necessari.

Ma se sei diffidente è giusto che io ti lasci qualche garanzia.

Se il primo giorno, la prima mattina il corso tradisce le tue aspettative, alzi la mano, dici che non ti piace e ti rimborseremo l’intero valore.

Non mi interessa avere ospiti scontenti e non mi interessa tradire le tue aspettative.

Ora ti saluto…corro a perfezionare qualche piccolo dettaglio del grande lavoro che stiamo mettendo in piedi.

Non voglio certo tradire la fiducia di chi sarà OSPITE alla prima edizione.

Anzi, se sarai tra i primi 10 iscritti la voglio ripagare lasciandoti la possibilità di ritornare completamente gratis a TUTTE le prossime edizioni del corso Fiducia Finanziaria che si svolgeranno e che certamente nel tempo saranno di passo in passo aggiornate e migliorate.

Non voglio fare il miserabile raccontandoti che pagherai solo le spese vive.

Sarai per SEMPRE mio ospite COMPLETAMENTE GRATIS.

Chi parteciperà alle prossime edizioni non avrà questo bonus che e’ SOLO PER i primi 10 ISCRITTI alla prossima edizione.

Tutte le volte che vorrai sarai mio ospite.

Non mancare quindi a questo appuntamento.

 

Lascia i tuoi recapiti per la prossima edizione del Corso FIDUCIA FINANZIARIA, lo stratagemma che salverà la tua impresa dalle fucilate che stanno arrivando da tutte le parti….

Perchè noi amiamo il lieto fine!!!

Dove? Alla prossima edizione del corso 

Iscriviti >>>> http://bilancioutile.com/contattaci-bilancio-utile/

Ti aspetto e Buon futuro.

 

 

Share This